ALLA RICERCA DEL GRAAL - DRAMMATERAPIA
Imparare a trasformarsi attraverso il proprio dolore
Percorso settimanale - Progetto Il Viaggio dell'Eroe

Dal 4 ottobre al 13 dicembre 2016
Martedì dalle 20:30 alle 22:30

Presso La Porta Socchiusa
Via Lampugnani, 69 - Desio (MB)


"Le nostre ferite sono spesso le aperture 
nella parte migliore e più bella di noi" 
(David Richo)

Tutti gli esseri umani sono accomunati dal fatto di sperimentare, nel corso della propria vita, delle ferite inferte, intenzionalmente o non intenzionalmente, dagli altri o da se stessi. 

Se è vero che nessuno può eliminare la possibilità di essere ferito, quello che tuttavia fa la differenza è il modo in cui ci si prende cura delle proprie ferite e del dolore che ogni ferita genera. 

Troppo spesso di fronte al dolore si reagisce o abbandonandosi completamente ad esso o, al contrario, rifuggendolo completamente evitandone qualsiasi forma di contatto: in entrambi i casi si creano le condizioni per rendere il dolore cronico e la ferita “aperta” e la persona limitata e vulnerabile.

Attraverso la leggenda del Sacro Graal ciascun partecipante sarà guidato in un percorso di contatto consapevole con le proprie ferite per apprendere a generare un corretto dialogo con il proprio dolore trasformandolo in uno strumento di evoluzione e crescita, al fine “sviluppare forza, centratura, profondità e serenità”.

Ma cos’è il Graal?

Secondo la leggenda, il  Graal era una coppa sacra che fu perduta e poi ritrovata. Era un simbolo di trasformazione, il talismano con cui la morte si cambiava in vita. Il ciclo delle leggende di re Artù si svolge tutto sotto il suo incantamento; il Graal rappresentava lo spirito perduto che gli eroi, affrontando avversità e pericoli di ogni sorta, dovevano ritrovare per salvare l’Inghilterra e il mondo intero.

A livello archetipo, la ricerca del Graal rappresenta un mito vivente, in cui possiamo ritrovare temi importanti come la Terra Arida e Desolata, il Viaggio  e il calice del Graal  e  figure universali  come il Folle/Eroe (l'infantile giovane Percival), il Vecchio Uomo Saggio (l'eremita Gornemanz), la Damigella Riluttante.

A livello archetipo, la  ricerca del Graal rappresenta il viaggio consapevole di ogni eroe/individuo nel proprio travaglio interiore  per cercare se stesso e la propria felicità.

La Drammaterapia è una disciplina artistica riconosciuta (Legge 4/2013) basata sulle arti drammatiche che promuove il miglioramento della qualità di vita e del benessere psicofisico dell'individuo.

Strumenti utilizzati:

  • Espressione vocale e corporea
  • Improvvisazione teatrale e il gioco di ruoli (Role play)
  • Immaginazione attiva
  • Scrittura creativa
  • Tecniche ArtePittoricoGrafico
Conduttore: BARBARA TRAVERSA

Il percorso è rivolto agli adulti di tutte le età e non sono necessarie precedenti esperienze teatrali.

Per la partecipazione è previsto un contributo di 150 euro ed è necessaria la tessera associativa valida per l'anno in corso (quota annuale 10 euro).

Martedì 4 ottobre 2016 sessione di prova gratuita.

Per iscrizioni e altre informazioni:
E-mail: info@laportasocchiusa.org
Telefono: 392.1938412