INFINITO

LABORATORIO PER LA PREVENZIONE DELLA VIOLENZA DI GENERE

Un laboratorio artistico-espressivo dedicato agli studenti della scuola media superiore per affrontare il tema della violenza di genere attraverso la fotografia.

La campagna contro la violenza sulle donne “INFINITO”, ideata e lanciata nel 2016 da Giovanna Di Giacomo, psicologa di professione e fotografa per passione, nasce in funzione del laboratorio. È un portfolio che racconta la violenza di genere da un punto di vista giovanile, un portfolio vicino all'età degli stessi fruitori del laboratorio. Si compone di otto fotografie, volte a catturare i diversi tipi di violenza: violenza fisica, psicologica ed anche sessuale.

Una giovane donna è la protagonista, non una modella, niente veline, niente stereotipi. Una ragazza che per la vergogna è portata a nascondersi, i cui sentimenti sono così radicati e distruttivi che arriva a mentire anche a sé stessa. Una ragazza che non riesce a distinguere tra violenza e amore. Una ragazza che si ritrova abbandonata, in completa solitudine, aumentando così la difficoltà di vedere vie d’uscita e di cambiare la situazione.

Le prime sei foto, raccontano di questo, ma di altro ancora; sono state ideate infatti per permettere la libera interpretazione e la creazione di una storia.

La settima foto è un semplice punto interrogativo, è la foto mancante. I ragazzi sono chiamati a scattare quella foto e quindi a riflettere, attraverso il medium artistico, su quale siano i fattori di protezione che permettono una svolta, l’uscita dalla condizione di vittima dell’abuso. Una via d’uscita c’è. Il segreto è nel saper aiutare e imparare a farsi aiutare, tutti ne siamo coinvolti.

L’ultima foto rappresenta proprio la rottura di quel ciclo di violenza che pareva INFINITO.

La Porta Socchiusa - Associazione di Promozione Sociale - Codice Fiscale 97545050151

Privacy Policy | Cookie Policy